Netro Via Rosolino Appartamento in vendita - Mosca ImmobiliareMosca Immobiliare

Dettagli dell'immobile

Netro Via Rosolino Appartamento in vendita - Netro

  • DSC_0014
  • DSC_0001
  • DSC_0002
  • DSC_0003
  • DSC_0004
  • DSC_0005
  • DSC_0006
  • DSC_0007
  • DSC_0008
  • DSC_0009
  • DSC_0011
  • DSC_0015
  • DSC_0016
  • DSC_0017
  • DSC_0018

Vendita €55.000,00 - Appartamento
2 Camere da letto1 Bagno2 Garage  Aggiungi ai Preferiti Stampa

NETRO VIA ROSOLINO APPARTAMENTO IN VENDITA
NETRO VIA ROSOLINO APPARTAMENTO IN VENDITA PROPONIAMO IN VENDITA LUMINOSO APPARTAMENTO AL PIANO RIALZATO COMPOSTO DA INGRESSO, SOGGIORNO, CUCINA ABITABILE, DISIMPEGNO, DUE CAMERE DA LETTO, BAGNO NUOVO, TRE AMPI BALCONI, AMPIA CANTINA CON RIPOSTIGLIO E AUTORIMESSA DOPPIA. RISCALDAMENTO SEMI-AUTONOMO. LIBERO SUBITO. PREZZO EURO 55.000
PRESTAZIONE ENERGETICA IN CORSO

Netro (Netro in piemontese) è un comune italiano di 981 abitanti della provincia di Biella, in Piemonte. Netro è situata a circa 12 chilometri a sud-ovest del capoluogo, sul lato est della Serra Morenica di Ivrea che separa il Canavese dal Biellese. Il territorio del comune copre una superficie di 12,63 km², con un’altitudine di 606 m s.l.m. I suoi confini hanno una forma grosso modo triangolare che presenta un vertice settentrionale alle falde del Mombarone e una base disposta in senso est-ovest lungo il corso dell’Ingagna. Nei pressi del confine con i comuni di Mongrando e di Graglia questo corso d’acqua è sbarrato da una diga che forma l’omonimo lago.[3]
Le principali frazioni sono Castellazzo, Colla e Bossola, quest’ultima situata a 956 m sulla strada provinciale 512 Tracciolino, da cui si ha una notevole vista sulla Pianura Padana. Si trova a 2 km dal Santuario di Graglia. Il nome “Netro” deriverebbe dal nome celtico “Neostro”, ultimo luogo di difesa; qui infatti si rifugiarono i Celti durante l’ultima lotta coi romani. I primi documenti attestanti l’esistenza di Netro risalgono però solo al XII secolo, quando il vescovo di Vercelli Uguccione infeudò il paese ai Recagno.

Già nel secolo XIII i Recagno sono in decadenza e il feudo passa ai nobili De Netro, che nel 1339 a loro volta cederanno il feudo al vescovo Lombardo della Torre.

Mutato il quadro politico con la dedizione di Biella ai Savoia (1379), il 10 dicembre 1404 gli uomini di Netro addivennero a una dedizione a favore della potente famiglia degli Avogadro di Cerrione, che il giorno successivo presentarono a nome di Netro il giuramento di fedeltà ai Savoia.

Mappa degli Immobili

Altri immobili

Facebook