Dettagli dell'immobile

Occhieppo Superiore Via Castellazzo Villa Indipendente - Occhieppo Superiore

  • DSC_0002
  • DSC_0020
  • DSC_0025
  • DSC_0021
  • DSC_0023
  • DSC_0032
  • DSC_0026
  • DSC_0027
  • DSC_0030
  • DSC_0036
  • DSC_0037
  • DSC_0038
  • DSC_0040
  • DSC_0041
  • DSC_0047
  • DSC_0048
  • DSC_0042
  • DSC_0044
  • DSC_0049
  • DSC_0051
  • DSC_0062
  • DSC_0061
  • DSC_0054
  • DSC_0055
  • DSC_0057
  • DSC_0058
  • DSC_0007
  • DSC_0011
  • DSC_0016

Vendita €650.000,00 - Immobile di prestigio, Villa
3 Camere da letto3 Bagni2 Garage  Aggiungi ai Preferiti Stampa

OCCHIEPPO SUPERIORE VIA CASTELLAZZO VILLA INDIPENDENTE 

OCCHIEPPO SUPERIORE VIA CASTELLAZZO VILLA INDIPENDENTE PROPONIAMO IN VENDITA VILLA INDIPENDENTE COMPLETAMENTE RISTRUTTURATA CON RIFINITURE DI PREGIO DI COMPLESSIVI MQ. 390 CA. DISPOSTA SU DUE LIVELLI COMPOSTA DA P.T. AMPIO INGRESSO, SALONE CON CAMINO E ZONA PRANZO, STUDIO, CUCINA ABITABILE CON AMPIO PORTICO ESTERNO, DISIMPEGNO, ANTIBAGNO, BAGNO, LAVANDERIA, DUE RIPOSTIGLI E SCALA DI ACCESSO AL  PIANO 1° COMPOSTO DA SOPPALCO, TRE CAMERE DA LETTO, DUE BAGNI, CABINA ARMADI, DUE TERRAZZI VISTA MONTAGNE E TRE RIPOSTIGLI. RIFINISCONO LA PROPRIETA’ CENTRALE TERMICA, LOCALE ATTREZZI, AUTORIMESSA DOPPIA E GIARDINO CIRCOSTANTE PIANTUMATO DI MQ. 3.500 CA. PREZZO EURO 650.000

PRESTAZIONE ENERGETICA IN CORSO

Occhieppo Superiore (Ij Cep ëd Dzora in piemontese) è un comune italiano di 2.849 abitanti della provincia di Biella, in Piemonte.

In epoca romana, in questo territorio esistevano le Cave d’oro (le cave della Bessa), i prigionieri venivano rinchiusi nelle carceri occhieppesi.

La prima documentazione scritta che conferma l’esistenza di Occhieppo Superiore risale all’XI secolo[3], all’epoca faceva parte dell’Episcopato di Vercelli. Nel XII secolo questo paese passò ai signori Bondoni, Dal Pozzo, Avogadro(1600) ai Savoia. Nel 1619, Carlo Emanuele I concesse Occhieppo Superiore agli Arborio di Gattinara che lo vende a Lodovico Rombelli nel 1722.

Tra le numerose chiese troviamo quella di Santo Stefano[4], costruita tra il 1600 al 1700, poi ristrutturata nel 1800, la porzione inferiore del campanile della chiesa, erano i resti del torrione di uno dei due castelli medievali. Infatti Occhieppo Superiore con Occhieppo Inferiore, rappresentavano un punto di difesa del sistema montano biellese, contro i Baroni canavesani e i partigiani di Federico I. I due castelli costruiti attorno all’anno mille, funzionavano da fortificazione, alla fine del trecento furono devastati da Facino Cane 1391, e poi in gran parte distrutti nel 1527 da Filippo Tornielli durante una delle guerre d’Italia.[5]

Le altre chiese costruite tra il XVI e il XVII, tra cui quella della Beata Vergine delle Grazie e di Sant’Elisabetta, con il suo campanile in stile barocco.

Le confraternite di Occhieppo Superiore, San Giovanni (1552), Santa Elisabetta (1574) e il Santissimo Sudario (1675)[6]

Mappa degli Immobili

Altri immobili

Facebook